Prevenzione incendi

Predisposizione progetto di prevenzione incendi:

a) Predisposizione esame progetto VV.F. per l'avvio dei procedimenti di prevenzione incendi completo di:
- sopralluogo per raccolta dati e rilievi
- relazione tecnica
- compilazione modulistica

b) Predisposizione elaborati grafici con simbologia prevista dal D. M. 30/04/83 completa di:
- planimetria generale dell'area con indicazione rete antincendio-gas metano
- pianta degli edifici con posizionamento uscite di sicurezza ed estintori
- lay-out destinazione locali di lavoro
- sezioni significative

Domanda di sopralluogo e autorizzazione provvisoria esercizio attività ai fini antincendio:
a) Predisposizione domanda di sopralluogo e autorizzazione provvisoria all'esercizio dell'attività ai fini antincendio, in ottemperanza alla Legge 966/65 e al D.P.R. 577/82 ed al D.P.R. 37/98.
- Al termine degli interventi di adeguamento, per l'ottenimento del certificato di Prevenzione Incendi, dovrà essere richiesto il sopralluogo di verifica al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.
- La predisposizione della domanda di sopralluogo comprenderà:
• Verifica interventi eseguiti
• Verifica delle certificazioni da produrre agli enti competenti
• Attestazioni di conformità
• Predisposizione di domanda di sopralluogo
• Predisposizione dell'autorizzazione provvisoria all'esercizio dell'attività, corredata da certificazioni di conformità del lavori eseguiti al progetto approvato, redatta come da D.M. 04/05/98

Valutazione del rischio incendio:
a) Valutazione del rischio incendio nel luogo di lavoro in ottemperanza al D.M. 10 Marzo 1998, comprensivo di analisi dei luoghi con particolare riguardo a:
- analisi delle lavorazioni svolte e delle caratteristiche nonché dei quantitativi dei materiali combustibili presenti
- analisi delle caratteristiche strutturali e plani-volumetriche degli edifici
- affollamento e distribuzione delle presenze all'interno degli edifici
- tipologia e dislocazione delle attrezzature antincendio (impianti antincendio, estintori ed idranti)
- conformità ed ubicazione delle uscite di sicurezza e relativi percorsi di esodo
- conformità e posizione degli impianti tecnologici di servizio e aree a rischio specifico
- distribuzione logistica degli spazi.

Piano di emergenza antincendio e di evacuazione:
a) Allestimento del piano di emergenza antincendio e piano d'evacuazione in conformità al D. Lgs 626/94 e al D.M. 10 Marzo 1998 comprensivo di analisi dei luoghi con particolare riguardo a:
- Distribuzione delle presenze all'interno degli edifici
- Dislocazione delle attrezzature antincendio (estintori ed idranti)
- Ubicazione delle uscite di sicurezza e relativi percorsi di esodo
- Analisi delle lavorazioni svolte e delle caratteristiche nonché dei quantitativi dei materiali combustibili presenti
- Posizione degli impianti tecnologici di servizio e aree a rischio specifico
- Distribuzione logistica degli spazi.

Elaborazione del piano d'emergenza comprendente:
a) Documento informativo (da riprodurre in misura di uno per ogni addetto), rivolto a tutto il personale, contenente misure di prevenzione incendi, misure di emergenza, piano di evacuazione dell'attività definizione dei compiti e mansioni in caso di emergenza e qualsiasi altra informazione utile alla sicurezza nell'attività;
b) Elaborati grafici (su supporto cartaceo, da esporre nei differenti reparti) contenente caratteristiche dei luoghi, dislocazione delle uscite di sicurezza con i relativi percorsi d'esodo, la posizione delle attrezzature antincendio, degli interruttori d'emergenza, delle leve d'intercettazione dei combustibili, dei dispositivi di azionamento degli impianti antincendio e quanto altro possa risultare utile alla squadra antincendio.

Formazione:
a) Corsi per Responsabili antincendio - A
b) Corsi per Responsabili antincendio - B
c) Corsi per Responsabili antincendio - C